mercoledì 22 ottobre 2014

Recensione Silent Hill 2 per Ps3


Dopo aver giocato tutti gli altri capitoli di questa meravigliosa saga (e quando dico tutti intendo proprio tutti, pure quegli abomini di Origins e The Room), ero estremamente curiosa di provare il tanto elogiato Silent Hill 2. "E' quello con la trama più bella!", dicevano.. "Ti commuoverai!", dicevano.. Sarà successo? Scopriamolo insieme..


Trama & Personaggi: 

James 'Jimmy Raggiodisole' Sunderland si ritrova a vagare per le tetre caratteristiche strade di Silent Hill convinto di trovare la moglie morta tre anni prima. Mary, difatti, gli invia una dolce (?) lettera in cui lo prega di tornare al loro 'posto speciale' a Silent Hill.


 Il povero Jimmy però non ha letteralmente idea di dove sia questo posto, per cui si perde più volte di quanto sia umanamente concepibile fra le vie della cittadina fino ad incontrare una strana donna IDENTICA a sua moglie. La donna mostra però un carattere completamente diverso e un atteggiamento vagamente audace, e dopo aver rassicurato il protagonista di NON essere sua moglie, gli si incolla alla schiena e lo segue per buona parte del gioco.



Nel corso della vostra traversata apocalittica (non vi avevo avvertito che le strade di Silent Hill sono popolate principalmente da mostri..?) incontrerete tanti altri splendidi personaggi, tra cui un corpulento ragazzone perennemente armato, una donna psicopatica con evidenti problemi di famiglia e una bambina il cui massimo divertimento è gettarvi in stanze chiuse insieme a mostri disumani. 
Un bel quadretto, no? E non vi ho neppure parlato di lui.. Il mitico.. Inestimabile... *Rullo di tamburi*



Pyramiiiiid Head!
Un applauso, signori!
Il vostro primo incontro con questo distinto gentiluomo avverrà talmente tanto rapidamente e inaspettatamente che il mio consiglio migliore è: dotatevi da inizio gioco di pannolone (non che gli altri incontri siano più soft, anzi..).

Opinioni Opinabili:

Il gioco è senza dubbio un degno capitolo della saga. I suoni che accompagnano la nostra avanzata verso la fine del gioco sono devastanti, ogni scricchiolio ci riserva un balzo sulla sedia, ogni grido improvviso un infarto imminente. I mostri sono caratterizzati in maniera inquietantemente impressionante, credo che le infermiere siano le più spaventose di tutta la serie.


Però.. però... Se posso essere sincera senza rischiare il linciaggio, la trama non mi ha presa molto. A metà del gioco avevo completamente dimenticato che James avesse una moglie..e, se vogliamo dirla tutta, ero molto più preoccupata per Maria e per i suoi, ehm, chiamiamoli mancamenti di fronte alle gentilezze di Pyramid Head. Inoltre, i personaggi secondari erano facilmente 'sgamabili', come si suol dire in sardo, ossia era facile intuire le loro ragioni / i loro motivi per trovarsi a Silent Hill. 
Ho trovato adorabile Pyramid Head, credo sia IL personaggio che più mi ha messo tensione in tutta la saga, ma se dovessi porre Silent Hill 2 nella classifica generale della saga.. Beh, sicuramente verrebbe surclassato da Silent Hill e Silent Hill Downpour. Probabilmente a livello di trama si classifica al terzo posto, per me.