lunedì 29 settembre 2014

Ricompattazione Ombretti Rotti: Come ricompattare un cosmetico distrutto con Metodo con Alcohol e Metodo con Liquido delle Lenti a contatto


Durante il mio primo ordine E.l.f. ero un'anima in pena. 
Avevo letto moltissime recensioni di prodotti arrivati distrutti per negligenza durante la preparazione del pacco, per cui mi ero messa il cuore in pace all'idea che dei venti e passa prodotti ordinati, probabilmente non tutti sarebbero giunti sani e salvi.
E così è stato.
La prima gigantesca delusione è stata trovare la 100 Piece Eyeshadow palette avvolta da una nebbia di polvere, con numerosi ombretti rovinati e alcuni proprio assenti. Fortunatamente il servizio clienti mi è venuto incontro, rimborsandomi tutto.
La seconda tragica scoperta è stato il ritrovamento di due dei Custom Eye completamente polverizzati. Uno dei due addirittura aveva imbrattato l'intera scatola, tanto da farmi temere che non ne fosse rimasto più nulla. (Anche qui il rimborso è stato immediato).
Fortunatamente erano ancora entrambi 'salvabili', per cui ho pensato: perché non sperimentare entrambi i metodi di ricompattazione? Ovunque si leggono post dove viene mostrato il metodo con l'Alcohol, ma da nessuna parte ho trovato testimonianze del metodo 'Liquido delle Lenti a contatto'.
Per cui mi sono detta, perché non tentarli entrambi?

Vediamoli insieme, partendo proprio dal tentativo 'Liquido Lenti'.








Ingredienti: Palettina da barman, liquido lenti a contatto (soluzione unica), bicchierno vuoto, confezione cialda in cartone, confezione cialda in plastica con dentro l'ombretto distrutto, carta da forno e monetina da 2 cents. Manca il contagocce per un errore di distrazione, eheh.







Per prima cosa, pulire la cialdina dov'è contenuto l'ombretto, e lasciarla asciugare.






Nel frattempo versiamo in contenuto della cialdina sopra una porzione di carta da forno, e ci assicuriamo di polverizzarlo completamente (lo so, sembra una follia distruggerlo!).



Dopodiché versiamo la polvere ottenuta in un recipiente: io ho usato un mini bicchierino trasparente che mi ha facilitato l'operazione di controllo consistenza.







Riempiamo un contagocce con il liquido delle lenti e lo aggiungiamo al composto. Non c'è una dose standard, dipende da quanto prodotto è contenuto nella cialdina. Io ho usato 5/6 gocce di liquido.






Mischiate il tutto in modo da formare un composto denso e facilmente lavorabile.



Versate il composto ottenuto nella cialdina, aiutandovi con una palettina. Io ho usato un attrezzo da barman, ma anche le palettine per lavorare il das vanno benissimo!









Dopodiché 'imbustate' la vostra moneta con una piccola porzione di carta forno...





E pressate l'ombretto ottenuto con la moneta, in modo da evitare bolle d'aria e altri sgradevoli inconvenienti.




Il risultato è stato questo. Dopo tutto il lavoro è meglio lasciarlo asciugare per un po'.




 Riecco l'ombretto nella sua confezione! Certo, ha perso gran parte del suo fascino.. Ma è sempre meglio di niente!



Passiamo ora al metodo Alcohol, che presenta qualche differenza:



 Ingredienti: Attrezzo da barman, bicchierino trasparente, contagocce, confezione cialda in cartone, confezione cialda in plastica con dentro ombretto distrutto, alcohol, carta da forno, monetina da 2 cents.





Versiamo l'ombretto distrutto sulla carta da forno, e come prima polverizziamolo.




Travasiamo il tutto nel bicchierino.









Prepariamo l'Alcohol mettendolo nel contagocce e aggiungiamone alcune nel bicchierino, stando sempre attenti a cercare di raggiungere una densità cremosa.







Mescoliamo il tutto in modo da amalgamare il composto.




Versate il composto ottenuto nella cialdina aiutandovi con la spatola/palettina. Assicuratevi che il risultato sia mooolto più omogeneo di questo, altrimenti dovrete aggiungere altro Alcohol e fare un casino (parlo per esperienza personale, purtroppo!).


















'Imbustate' la monetina e pressate il composto.







Questo è il risultato ottenuto. Lasciatelo aperto (senza copertura) per un paio di giorni, in modo da far evaporare l'Alcohol. Io per sicurezza l'ho lasciato aperto per una settimana, ma forse è stato eccessivo.




 




 Ed ecco gli ombretti ricompattati uno vicino all'altro, con le relative scatoline.
Il risultato finale è abbastanza soddisfacente, ma sfortunatamente la scrivenza degli ombretti non raggiunge la qualità originaria. E' sempre un tentativo che va provato, comunque, anche perché la riuscita dell'esperimento varia in base agli elementi che compongono l'ombretto.